Papa Francesco Messaggio Giornata Mondiale Missionaria 2017 CMV

Come superare le chiusure, i conflitti, il razzismo, la paura del diverso? La missione, promuovendo ovunque e tra tutti la riconciliazione e la fraternità, aiuta a superare l’indifferenza e a promuovere la condivisione. Ma come è possibile adattare questo spirito alla vita quotidiana di tutti noi?


Nel messaggio di Papa Francesco, dedicato alla Giornata Missionaria Mondiale 2017 e pubblicato domenica 4 giugno, è possibile ricavare diversi spunti per ispirarci, anche nel nostro piccolo, a divenire missionari “in tutte le periferie che hanno bisogno della luce del Vangelo”.

“Si tratta, - spiega il Papa nel suo messaggio  - di uscire dalla propria comodità. La missione della Chiesa stimola un atteggiamento di continuo pellegrinaggio attraverso i vari deserti della vita, attraverso le varie esperienze di fame e sete di verità e giustizia”.

Il Papa si sofferma, in particolare, sul senso della missione, rispondendo a tre quesiti fondamentali: qual è il fondamento della missione? Qual è il cuore della missione? Quali sono gli atteggiamenti vitali della missione? “La missione della Chiesa, destinata a tutti gli uomini di buona volontà, è fondata sul potere trasformante del Vangelo - afferma Papa Francesco  - nel seguire Gesù come nostra Via ne sperimentiamo la Verità e riceviamo la sua Vita, che è piena comunione con Dio Padre nella forza dello Spirito Santo, ci rende liberi da ogni forma di egoismo ed è fonte di creatività nell’amore”.
 

 
Teresa Paini, missionaria della CMV a Lima (Perù) con una bambina della missione


Il Papa, in particolare, pensa ai giovani, speranza della missione. “La persona di Gesù e la Buona Notizia da Lui proclamata – sostiene il pontefice – continuano ad affascinare molti giovani. Essi cercano percorsi in cui realizzare il coraggio e gli slanci del cuore a servizio dell’umanità”. “E’ bello – osserva Francesco – che i giovani siano viandanti della fede, felici di portare Gesù in ogni strada, in ogni piazza, in ogni angolo della Terra”.

Attraverso “una profonda spiritualità missionaria da vivere quotidianamente, - sottolinea il Pontefice - un impegno costante di formazione ed animazione missionaria, ragazzi, giovani, adulti, famiglie, sacerdoti, religiosi e religiose, vescovi sono coinvolti perché cresca in ciascuno un cuore missionario”.  

In questo senso, la Giornata Missionaria Mondiale, promossa dall’Opera della Propagazione della Fede, diventa, per tutti, un occasione “propizia perché il cuore missionario delle comunità cristiane partecipi con la preghiera, con la testimonianza della vita e con la comunione dei beni per rispondere alle gravi e vaste necessità dell’evangelizzazione”.

Leggi il messaggio completo di Papa Francesco!