Domenica ritorna la seconda edizione della ricorrenza istituita dal Pontefice al termine del Giubileo della Misericordia. Rispondi all’appello del Papa e partecipa alle iniziative nelle nostre Comunità locali


“Questo povero grida e il Signore lo ascolta” è il tema scelto da Papa Francesco per richiamare tutta la comunità cristiana a tendere la propria mano agli esclusi: donne e uomini uomini cui viene calpestata la dignità. Perché “quando troviamo il modo di avvicinarci ai poveri – ha sottolineato il Santo Padre nel messaggio divulgato per celebrare l’occasione – sappiamo che il primato spetta a lui, che ha aperto i nostri occhi e il nostro cuore alla conversione”.

Il messaggio è caratterizzato da 2 verbi: il gridare del povero, il rispondere del Signore. “Tutto nasce da Dio – spiega il Pontefice – che ascolta quanti vengono calpestati nella loro dignità e, nonostante questo, hanno la forza di innalzare lo sguardo verso l’alto per ricevere luce e conforto”.

La risposta dei credenti non può limitarsi, perciò, alla sola assistenza ma richiede quella “attenzione d’amore” che onora l’altro in quanto persona e cerca il suo bene “attraverso una vicinanza reale e cordiale” spiega ancora il Papa.

Leggi il messaggio completo di Papa Francesco per la Giornata mondiale dei poveri

In linea con questa richiesta, le sedi locali della Comunità hanno organizzato iniziative e appuntamenti dedicati alla riflessione e all’impegno nell’ambito della carità. La partecipazione è aperta a tutti.


 

Bologna (Vedrana)

Gli appuntamenti nel territorio bolognese sono due: sabato 17 novembre alle ore 15.30 presso la sede della Comunità (via Croce di Vedrana 7, Vedrana) è previsto un incontro dal titolo “Accogliere o respingere? #DECRETOSICUREZZA”: padre Luca Vitali dialogherà con gli avvocati Carmen Zuffa e Luca Cardi.

Al termine dell’incontro, padre Amedeo Porcu commenterà il messaggio del Papa; a seguire la Santa Messa delle 19.

Domenica 18, insieme ad altre realtà sociali del territorio, la Comunità sarà presente al pranzo con i poveri sotto le volte della Parrocchia San Lorenzo di Budrio.

Durante il pranzo Fawad e Raufi, un giovane afgano scappato dalla guerra e arrivato in Italia nel 2016, leggerà alcune poesie tratte dal suo primo libro “Dall’Hindu Kush alle Alpi. Viaggio di un giovane afghano verso la libertà”, pubblicato lo scorso maggio.

Alle 14.30 ci sarà una performance teatrale a cura dell’associazione “ArteMigrante” che opera per l’inclusione sociale e l’intercultura.

Per info: cell. 328 8227274 - cmv.bologna@gmail.com

 

Nola

Durante la celebrazione liturgica serale di sabato 17 e domenica 18 novembre ci sarà un momento di sensibilizzazione sul tema della povertà e sulle problematiche connesse a questa condizione.

 

Pordenone

La sede locale della Comunità ha curato l’allestimento della “Mostra missionaria itinerante” aperta al pubblico dal 17 al 25 novembre nella Parrocchia del Sacro Cuore.

 

Quartu Sant’Elena

Domenica 25 novembre i membri della Comunità hanno organizzato un pranzo con i senza fissa dimore e le persone sole della città presso la sede della Comunità, in via Irlanda 64. Il pranzo è aperto a chiunque voglia ritrovarsi insieme e vivere un momento di condivisione e fraternità.

 

Villaregia

L’appuntamento con il “Sabato Solidale”, riservato alla preparazione di medicinali, materiale scolastico e alimentare da inviare nelle Missioni in Africa e America Latina, sabato 17 novembre sarà esteso a chi vorrà partecipare a una giornata di servizio, condivisione e preghiera.

L’inizio è previsto per le 9.30, la giornata si concluderà con l'omelia dedicata al messaggio del Papa per la Giornata mondiale dei poveri durante la Santa Messa delle 18.30.

Il pranzo sarà un momento di condivisione e conoscenza reciproca, dove ognuno potrà portare cibo da condividere con gli altri.

Sarà possibile partecipare anche solo a una parte della giornata.

Scopri come partecipare!


 

Leggi il commento di padre Luca Vitali al messaggio del Papa per la Giornata mondiale dei Poveri